TantoPerDire

LA VELOCITÀ DEL TEMPO

Noi, come persone, ci lamentiamo sempre di avere poco tempo. Ci lamentiamo dei momenti felici, durano troppo poco. Ci lamentiamo della brevità delle giornate, ventiquattro ore non ci bastano. Ci lamentiamo della lunghezza della vita, passa troppo velocemente e non ce ne rendiamo conto. Ad un certo punto ci accorgiamo che le giornate passano, i mesi passano, gli anni passano, ma noi non ce ne rendiamo conto e alla fine ci stupiamo di quanto in fretta sia passato il tempo. Ci stupiamo della velocità del tempo.

La velocità del tempo

LA VITA È LUNGA: la velocità del tempo è bassa

La verità è un’altra. Non abbiamo poco tempo, ne sprechiamo molto, forse troppo. Questa è la verità e non la si vuole accettare perché colpisce l’ego. Sprecando il tempo ne perdiamo il suo possesso e in una società in cui possedere è la cosa più importante, questo fa male e non viene accettato.

La verità è che non abbiamo una vita breve, siamo noi a renderla tale. Se fosse vissuta a pieno sarebbe anche abbastanza lunga da raggiungere tutto ciò a cui aspiriamo. La vita, se sappiamo viverla, è lunga.

Spesso le persone hanno paura che il tempo passi troppo velocemente, lo temono. Al tempo stesso, però, sono disposti a cederlo, cederlo alle persone per cui lavorano contro voglia, cederlo alle circostanze a cui non vorrebbero prendere parte, cederlo alle dipendenze, cederlo ai litigi, alle paure e al dolore o alla tristezza, cederlo per fare cose che non vogliono fare.

Come diceva Seneca:

“Non si trova nessuno che voglia dividere il suo denaro: ma a quanti ciascuno distribuisce la propria vita”.

La velocità del tempo

VIVERE O STARE AL MONDO

Non sono gli anni di vita di una persona che determinano se la sua vita è stata lunga o meno. Ciò che lo determina è quanti di quei giorni in cui lui è stato al mondo sono stati davvero vissuti. Quanti di quei giorni sono andati nel modo in cui quella persona voleva. Quanti di quei giorni sono stati così positivi da volerli rivivere ancora e ancora. Questo determina una vita lunga da una breve, non gli anni di una persona. “Una persona può stare al mondo per tanto tempo ma, contemporaneamente, vivere per un tempo brevissimo.”

Ci sono molte persone che desiderano il futuro. “Quando andrò in ferie starò bene. Quando andrò in pensione potrò rilassarmi. Quando passerà questa giornata di lavoro? Quando questo mese? Quando quest’anno?” Le persone desiderano il futuro e odiano il presente. Questo non è vivere, è stare al mondo. Così la vita sarà molto breve, perché siamo noi a renderla tale. Chi cerca, invece di amare ogni istante, di godersi il momento presente, non pensa al futuro. Non ricerca il piacere nel futuro perché questo lo ha ora, in questo momento. Non ha bisogno di aspettare domani, un mese, un anno, la pensione. Sta bene ora e, quindi, vive.

LA VELOCITÀ DEL TEMPO: il tempo non si ferma mai

Non c’è modo di ritornare indietro, nessuno può restituirvi gli anni. Il tempo passa e non ritornerà mai indietro. E mentre lo fa non ti avvisa. Se tu non lo noti, lui continua ad andare, senza mai fermarsi, senza mai sostare. Non sprecare il tempo ora per essere sereno poi. Il futuro non si può programmare perché non esiste, non si sa come andranno le cose. Il presente è qui, è questo istante. Vivi il presente. Non stare al mondo ora per vivere un domani che è incerto.

Se volete effettuare un cambiamento, iniziare a vivere ora, fatelo. Non lamentatevi solo della vostra situazione, non condividete e basta ciò che può esserci scritto in un articolo come questo. Se volete fare un cambiamento, fatelo, costruitevi la vostra vita ogni giorno. Non siate bravi solo a parole per poi ritornare alla situazione iniziale.

Non lasciate andare la vostra vita.

La velocità del tempo

Consiglio la lettura di “LA BREVITÀ DELLA VITA” di Seneca. https://amzn.to/44W26G8

Facebook
Telegram
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Approfondisci

Articoli correlati