TantoPerDire

ACCETTARE IL CAMBIAMENTO

Molto spesso ci sentiamo stanchi, frustrati o sopraffatti dal lavoro e dallo stress. Le giornate sono sempre più pesanti. Sembriamo incapaci di gestire le situazioni e ogni imprevisto, come il traffico quando siamo di ritorno a casa dal lavoro, ci sembra una catastrofe. In queste situazioni lo stress non fa che aumentare. Ci sentiamo tristi e non riusciamo ad andare avanti. Nonostante tutto, non cerchiamo o non riusciamo a migliorare la nostra situazione. Ci sentiamo paralizzati, rigidi. Molto spesso rimaniamo fermi nelle nostre posizioni e opinioni. Ci sentiamo destinati ad una vita piena di sofferenza. Sappiamo di voler stare meglio ma non capiamo come fare. Non riusciamo ad accettare il cambiamento. Abbiamo il timore di cambiare o di adattarci alle situazioni. Abbiamo il timore di finire in una situazione peggiore rispetto a quella attuale.

ACCETTARE IL CAMBIAMENTO

ACCETTARE IL CAMBIAMENTO: la forza dell’acqua

Una cosa che possiamo fare, fin da subito, è iniziare a porre attenzione a una delle cose più banali che utilizziamo tutti i giorni: l’acqua.

L’acqua è fondamentale per la vita. È uno degli elementi più importanti per tutti gli esseri viventi. La teniamo sempre a portata di mano; eppure, la diamo per scontata. I suoi utilizzi sono illimitati ma, oltre a tutto ciò, è anche una grande maestra da cui possiamo apprendere molto.

Perché dovremmo apprendere dall’acqua?

Se ci fermiamo davanti ad un fiume o ad un corso d’acqua, possiamo notare due cose. Da una parte c’è l’acqua che scorre, indipendentemente da quale sia il percorso da seguire o gli ostacoli da superare. Dall’altra ci sono i massi, le pietre, che rimangono fermi nella loro posizione. L’acqua non si ferma davanti a nessun ostacolo, si adatta ad ogni situazione o percorso. Continua a fluire senza pensare, ma agendo in modo spontaneo e non premeditato. I massi, o le pietre, invece, rimangono fermi, non vogliono spostarsi, sono convinti di trovarsi nella posizione giusta e quindi sono spaventati da ogni possibile cambiamento. Rimangono fermi nelle loro posizioni e decisioni, hanno il timore di peggiorare la loro situazione.

Da questo esempio, possiamo comprendere quanto l’acqua sia potente ed una grande maestra. Bruce Lee diceva: “Sii come l’acqua” e aveva ragione.

ACCETTARE IL CAMBIAMENTO

SII ACQUA ED ACCETTA IL CAMBIAMENTO

Per migliorare la nostra situazione attuale, dobbiamo cambiare il modo in cui rapportiamo al mondo. Sii come l’acqua, agisci in modo spontaneo. Adattati ad ogni situazione e non farti fermare da nessun ostacolo che troverai lungo il tuo percorso. Sii come l’acqua, pronto a cambiare le tue scelte o le tue opinioni, pronto ad intraprendere un nuovo percorso se è necessario. Sii come l’acqua, agisci in modo spontaneo senza forzature. Se vedi che la tua situazione attuale non ti soddisfa cerca di cambiarla. Imponiti un traguardo e cerca di raggiungerlo seguendo un percorso che, in questo momento ti sembra il migliore, ma che, molto probabilmente, ti farà incontrare degli ostacoli. Non fermarti. Semplicemente, come l’acqua, cambia il tuo percorso e continua ad andare avanti per la tua strada fino al raggiungimento del tuo traguardo.

Nel Buddismo, l’acqua, assume un significato ben preciso. È simbolo di tranquillità, chiarezza e purezza. Secondo questa filosofia devi imparare ad essere aperto ai cambiamenti che la vita ti impone. Non cercare di resistergli ma semplicemente accettali e adattati. La sofferenza nasce dalla resistenza al cambiamento, non dal cambiamento in sé.

Questo concetto è fondamentale e vuole farti comprendere l’importanza di riuscire ad annullare ogni forma di rigidità che è in te, che nasce nella tua mente condizionata. Al contrario vuole indicarti la via per imparare ad essere fluidi come l’acqua, senza forme. Vuole indicarti la via per imparare a sviluppare una mente libera da condizionamenti, una mente forte che non si fa spezzare facilmente e una mente sicura del percorso che vuole intraprendere.

ACCETTARE IL CAMBIAMENTO

TUTTO È CAMBIAMENTO

Significa imparare ad uscire dagli schemi mentali che ti vengono imposti continuamente e che, nella maggior parte dei casi, non hai scelto tu. Devi imparare a comprendere che tutto è cambiamento, nulla è permanente e stabile. Devi imparare ad affrontare le difficoltà, gli ostacoli che la vita ti presenta adattandoti ad essi e, quindi, imparare ad aggirarli e superarli. Per riuscire a fare tutto questo, devi acquisire una nuova visione, utilizzare nuove strategie.

Per prima cosa, imparare a liberare la mente, svuotarla da tutti i pregiudizi e preconcetti, che, purtroppo ti condizionano.

Poi, imparare a non avere forma ne limiti, ma comprendere che ogni cosa può essere superata se riesci ad annullare ogni tua rigidità o forzatura. Imparare ad essere acqua vuol dire scorrere, andare avanti non fermarti, ma riuscire a saltare tutti gli ostacoli che incontrerai sulla tua strada, solo così diventerai sempre più forte, come l’acqua appunto.

“Se metti l’acqua in una tazza diventa quella tazza, se metti l’acqua in una bottiglia diventa quella bottiglia. L’acqua può fluire o schiantarsi. Sii acqua.”

Seguendo questo insegnamento imparerai ad aver maggior controllo della tua vita e capire quando è necessario cambiare percorso o proseguire per la tua strada. Puoi essere il masso, che rimane fermo nella sua posizione oppure, puoi essere l’acqua che continua a fluire.

Se volete approfondire il pensiero di Bruce Lee, vi consigliamo questo libro.

Facebook
Telegram
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Approfondisci

Articoli correlati

LA VELOCITÀ DEL TEMPO

Noi, come persone, ci lamentiamo sempre di avere poco tempo. Ci lamentiamo dei momenti felici, durano troppo poco. Ci lamentiamo della brevità delle giornate, ventiquattro

Leggi articolo »